BayWa: risultati record del 2022

266
baywa

Prospettive positive per un ulteriore sviluppo del business dopo un anno eccezionale: la società punta a un EBIT operativo compreso tra 470 e 520 milioni di euro entro la fine del 2025.

BayWa AG ha chiuso l’anno finanziario 2022 con ricavi e utili, prima degli interessi e delle imposte, (EBIT) record. In un contesto di mercato generalmente volatile, i ricavi sono saliti a 27,1 miliardi di euro (2021: 19,8 miliardi di euro). La società ha generato un EBIT di 504,1 milioni di euro (2021: 266,6 milioni di euro). Ciò sottolinea la crescita redditizia del Gruppo BayWa, in particolare nel segmento delle energie rinnovabili, dopo due aumenti delle previsioni sugli utili nel 2022. “Che si tratti di sicurezza energetica, approvvigionamento alimentare globale, costruzione di alloggi o ristrutturazioni per l’efficienza energetica, il ruolo di BayWa come fornitore di beni e servizi essenziali ha un impatto diretto sulle questioni più urgenti in tutto il mondo e qui a casa in ambito domestico”, afferma il prof. Klaus Josef Lutz, amministratore delegato di BayWa. “La nostra performance nell’anno finanziario 2022 sottolinea ancora una volta l’affidabilità che BayWa ha rappresentato negli ultimi 100 anni. Nonostante le interruzioni nelle catene di approvvigionamento globali e la scarsa disponibilità di alcuni beni, siamo stati in grado di soddisfare la domanda dei nostri clienti di vettori di energia termica, materiali di costruzione e input agricoli praticamente senza restrizioni.

Elevata domanda di moduli solari, macchine agricole e materiali da costruzione

Il segmento delle energie rinnovabili ha raggiunto un fatturato record di 6,5 miliardi di euro, superando di gran lunga gli anni precedenti. Il commercio di componenti fotovoltaici è stato particolarmente vivace, con un maggiore accumulo di vettori energetici termici da parte dei consumatori che ha portato a un’elevata domanda di gasolio da riscaldamento e pellet di legno. Nel commercio di materie prime agricole, le opportunità di mercato sono state colte sia dal gruppo internazionale Cefetra che dalle operazioni tedesche di BayWa. Anche gli alti prezzi alla produzione di cereali e semi oleosi hanno stimolato la volontà degli agricoltori di investire e hanno consentito al segmento delle macchine agricole di generare ricavi record. Tuttavia, i guadagni nel commercio internazionale di frutta sono stati inferiori al livello dell’anno precedente. Contrariamente alla tendenza un po’ più debole del mercato complessivo, il segmento dei materiali da costruzione ha registrato un’altra performance estremamente positiva nel 2022. I principali fattori trainanti degli utili sono stati l’elevata domanda di materiali da costruzione e la capacità di consegna illimitata di BayWa, soprattutto nei periodi in cui il mercato vedeva scarsità di beni generici.

Obiettivo di medio termine più elevato per l’EBIT di Gruppo

“In futuro, prevediamo che l’EBIT del Gruppo rimanga ben al di sopra delle cifre medie che abbiamo raggiunto fino ad oggi”, afferma Klaus Lutz, CEO di BayWa. “Il nostro ruolo di fornitore di beni e servizi essenziali, oltre al fatto che tutti i nostri settori di attività sono al servizio di macrotrend globali come la protezione del clima, la sicurezza alimentare ed energetica, confermano questa previsione”. La società prevede un EBIT di Gruppo compreso tra 320 e 370 milioni di euro per l’esercizio in corso. Entro la fine del 2025, BayWa mira a generare un EBIT operativo compreso tra 470 e 520 milioni di euro, aggiunge Lutz.

Andamento dei singoli settori operativi

Segmento Energie Rinnovabili

Il segmento delle energie rinnovabili ha registrato ricavi per 6,5 miliardi di euro nell’anno in esame (2021: 3,6 miliardi di euro). L’EBIT ha raggiunto un nuovo massimo di 239,1 milioni di euro (2021: 135,0 milioni di euro). I forti guadagni sono attribuibili alla vendita di 26 progetti eolici e solari pianificati e in particolare al commercio di moduli solari. BayWa r.e. AG, che raggruppa l’attività di energie rinnovabili di BayWa, ha venduto moduli fotovoltaici peruna potenza totale di 3,5 gigawatt-peak (GWp), con un aumento del 71% rispetto al 2021. Il portafoglio IPP di parchi solari e parchi eolici, gestito da BayWa stessa come produttore di energia indipendente, è cresciuta da sette progetti nel periodo in esame a 26 progetti con una produzione totale di 0,8 gigawatt (GW).

BayWa prevede che il segmento delle energie rinnovabili continuerà la sua tendenza di crescita in futuro. Nel 2023, la società prevede di vendere progetti eolici e solari con una potenza totale di 2,1 GW. Il portafoglio IPP è destinato a crescere ulteriormente, principalmente attraverso acquisizioni di progetti in Europa. Gli obiettivi di espansione del governo e i programmi di sovvenzione per l’energia solare, nonché la crescita della mobilità elettrica nel settore residenziale e commerciale, continueranno ad aumentare le vendite di moduli solari.

Segmento Energia

Anche i ricavi nel segmento Energia sono aumentati in modo significativo nell’anno in esame a 3,3 miliardi di euro (2021: 2,1 miliardi di euro). L’EBIT è stato pari a 53,6 milioni di euro (2021: 17,4 milioni di euro). Nonostante i prezzi più elevati per combustibili, olio combustibile e pellet di legno, BayWa ha registrato una domanda stabile per questi prodotti. Mentre le vendite di lubrificanti sono diminuite rispetto all’anno precedente, i servizi per gli edifici hanno beneficiato del crescente interesse per nuove soluzioni di riscaldamento come le pompe di calore. Nel campo dell’elettromobilità, BayWa ha rafforzato la sua posizione di mercato nell’espansione dell’infrastruttura di ricarica con BayWa Mobility Solutions (BMS), costruendo circa 300 nuovi parchi di ricarica con una media di sei punti di ricarica in Germania nel 2022. Ciò porta ora la quota di mercato delle infrastrutture di ricarica rapida di BMS al 7%.

Per l’anno in corso, BayWa prevede un calo degli utili rispetto all’eccezionale 2022, ma prevede uno sviluppo del business complessivamente positivo. Ad esempio, l’azienda ritiene che continuerà a beneficiare dell’elettrificazione del settore dei trasporti, delle ristrutturazioni per l’efficienza energetica nel mercato del riscaldamento e della domanda stabile di vettori energetici alternativi come i pellet di legno. Inoltre, BayWa intende convertire tutte le undici stazioni di rifornimento di GNL al 100% di bio-LNG (gas naturale liquefatto) entro la fine dell’anno.