Fotovoltaico Termico: Sunmaxx PVT inizia la costruzione della più grande fabbrica al mondo

461
solare termico
Credit: Sunmaxx GmbH - Produktion / Qualitätskontrolle

Sunmaxx PVT, il principale sviluppatore e produttore di moduli solari ibridi fotovoltaici-termici (PVT), ha avviato la costruzione della propria fabbrica automatizzata in Sassonia.

Con una capacità di 50 megawatt o 120.000 pannelli all’anno, questa è la più grande produzione di PVT (Thermal & PhotoVoltaic) al mondo. Lo stabilimento sorgerà su un sito di produzione esistente di 4.000 metri quadrati a Ottendorf-Okrilla, nei pressi di Dresda.

Con i suoi moduli PVT, l’azienda con sede a Dresda sostiene la completa decarbonizzazione delle forniture di calore ed elettricità per edifici, quartieri e siti industriali. La tecnologia PVT combina l’esperienza nella gestione termica del settore automobilistico, con la tecnologia solare consolidata. Basandosi su questa combinazione unica, Sunmaxx è riuscita a sviluppare il suo modulo PVT con un alto livello di efficienza economica e prestazioni. Con un’efficienza totale dell’80%, verificata in modo indipendente dal Fraunhofer, la tecnologia rappresenta la prossima generazione di moduli solari altamente efficienti.

Sunmaxx è riuscita a rimanere diversi anni avanti alla concorrenza asiatica, con la sua tecnologia. “Ha poco senso competere con le aziende asiatiche su tecnologie esistenti, poiché lo svantaggio nello sviluppo e nella scala è troppo grande. La possibilità dell’Europa sta nell’innovazione e nella rapida scalabilità delle tecnologie di prossima generazione. Pertanto, il focus dovrebbe essere sullo sviluppo e sul supporto di tecnologie in grado di dimostrare un vantaggio innovativo ed assicurare la creazione di valore regionale”, afferma il Dr. Wilhelm Stein, CEO di Sunmaxx.

“La ristrutturazione del sito di produzione e la preparazione del capannone per le macchine di produzione sono attualmente in corso. Ma la domanda dei nostri moduli, compresi quelli per la costruzione di impianti a terra, sta crescendo rapidamente e vogliamo aumentare la produzione il più rapidamente possibile. Abbiamo pianificato di aprire la prima linea entro quest’anno, ma la posizione ci consente di implementare ulteriori opportunità di espansione fino a diverse centinaia di MW all’anno nel prossimo futuro”, afferma il Dr. Jiri Springer, CTO di Sunmaxx. La capacità di produzione prevista per il 2023 può coprire circa 5.000 case monofamiliari. In totale, l’azienda prevede una capacità di produzione fino a tre gigawatt.

Sunmaxx PVT GmbH è un innovativo produttore e sviluppatore di moduli solari fotovoltaici-termici (PVT). Il produttore di tecnologia pulita combina competenze solari ed automobilistiche nella loro tecnologia unica a livello globale per il settore dell’accoppiamento dei settori e, con ciò, rivoluzionerà il mercato dell’elettricità e del calore. L’azienda insegue la visione di edifici (residenziali, uffici e industriali) completamente neutri dal punto di vista climatico. Soprattutto in combinazione con le pompe di calore a salamoia di produttori consolidati, esiste un enorme potenziale per un’offerta di calore priva di combustibili fossili. I sistemi PVT dell’azienda, attivi a Dresda dal 2021, non sono solo adatti alla produzione su vasta scala, ma hanno anche prezzi competitivi, il che significa che è possibile realizzare soluzioni economiche per la decarbonizzazione completa del settore del riscaldamento. Oltre a fornire calore, i moduli Sunmaxx PVT possono essere utilizzati in modo molto efficace per il raffreddamento passivo degli edifici.

In un’epoca in cui la sostenibilità e l’efficienza energetica sono sempre più importanti, Sunmaxx PVT sta facendo un passo avanti significativo verso un futuro più pulito ed energetico. La loro produzione record di moduli PVT in Sassonia è un passo importante verso l’obiettivo di una fornitura di energia sostenibile e priva di carbonio. Con il suo impegno per l’innovazione e la qualità, Sunmaxx PVT sta dimostrando che l’Europa può rimanere competitiva nel campo della tecnologia solare, guidando la strada per un futuro più verde.