VELUX affida a BayWa r.e. la costruzione di due parchi solari

56
agrivoltaico
Credit: Baywa R.e.

Il Gruppo VELUX e BayWa r.e. annunciano oggi un accordo innovativo per alimentare le attività europee del produttore di finestre per tetti leader a livello mondiale con il 100% di elettricità rinnovabile entro il 2024.

I contratti di acquisto di energia (Power Purchase Agreement, PPA) guideranno lo sviluppo di due nuovi parchi solari nel sud della Spagna, uno vicino a Siviglia e l’altro vicino a Granada. Quest’ultimo, il parco solare di Alhendín, comprende la prima installazione in Spagna dell’innovativa tecnologia Agri-PV di BayWa r.e., che consentirà la crescita delle colture tra i pannelli solari.

Mettere in rete più energia rinnovabile

Una volta collegati alla rete tra il 2023 e il 2024, i due impianti genereranno 167 GWh di elettricità rinnovabile all’anno, equivalente al consumo di elettricità di circa 45.000 abitazioni europee. L’80% dell’elettricità generata dagli impianti sarà fornita a VELUX, mentre la quota restante sarà aggiunta alla rete. I nuovi PPA ridurranno l’impronta di carbonio della VELUX di circa 40.000 tonnellate di CO2 equivalenti dalle sole attività europee su base annua.

Commentando il progetto, Lars Petersson, CEO del Gruppo VELUX, ha dichiarato: “La mission di VELUX è sempre stata quella di portare la luce del giorno nella vita delle persone, e ora siamo molto entusiasti di utilizzare l’energia solare, per decarbonizzare le nostre attività attraverso l’energia rinnovabile, nei prossimi anni”. Nella nostra azienda ci siamo impegnati a combattere la crisi climatica e a dimostrare una leadership sostenibile. E con questo accordo, siamo sulla buona strada per raggiungere il nostro obiettivo di ridurre del 100% le emissioni derivanti dalle nostre attività entro il 2030″.

Partnership innovativa tra impianti solari

Circa il 10% del parco solare di Alhendín sarà costituito da un’installazione Agri-PV (agrivoltaico), una nuova applicazione solare che combina produzione alimentare e generazione di energia, di cui BayWa r.e. è pioniere e leader. Questa installazione sarà progettata appositamente con file di pannelli più alte e più distanziate per consentire la continuazione dell’attività agricola e il passaggio dei moderni macchinari agricoli tra le file di pannelli, in questo caso per la produzione di colture. I moduli fotovoltaici saranno utilizzati anche per raccogliere l’acqua piovana, che aiuterà l’agricoltore a gestire i continui rischi posti dal cambiamento climatico e dalla siccità in una zona molto arida, dando vita al nesso acqua-energia-cibo.

Questo PPA sta sperimentando il concetto di simbiosi degli impianti solari, integrando la produzione di energia solare con la natura e la comunità per il reciproco vantaggio. Lo sviluppo di entrambi gli impianti solari includerà un piano completo e una serie di misure comunitarie e ambientali che rafforzeranno la biodiversità locale e favoriranno il coinvolgimento della comunità.

Per garantire che i parchi diano sempre la priorità all’ambiente e alle comunità locali, BayWa r.e. collaborerà con le università vicine, vale a dire l’Universidad Autónoma di Madrid e l’Universidad di Córdoba, per formare un gruppo di ricerca interdisciplinare i cui risultati alla fine daranno forma a una strategia per il sito completa e personalizzata.

Questo progetto è così entusiasmante perché incarna perfettamente le sinergie tra la nuova generazione solare, l’agri-fotovoltaico, le partnership comunitarie e la biodiversità. Sottolinea inoltre il nostro profondo impegno per le iniziative di sostenibilità“, ha commentato Matthias Taft, CEO di BayWa r.e. “Le aziende leader, come il Gruppo VELUX, svolgono un ruolo cruciale nella lotta ai cambiamenti climatici e possono essere un punto di svolta nel promuovere percorsi e soluzioni più sostenibili.

Contribuire a rispettare l’impegno storico per l’eliminazione del carbonio del Gruppo VELUX

Una volta collegati alla rete, i nuovi parchi solari consentiranno a VELUX di raggiungere l’obiettivo del 2030 di ridurre del 100% le emissioni prodotte dalle proprie operazioni e attività. Questo obiettivo fa parte della strategia di sostenibilità 2030 dell’azienda, che si impegna a essere pioniera con azioni a favore del clima e della natura. L’impegno comprende anche l’obiettivo di eliminare l’impronta di carbonio storica, dalla sua fondazione nel 1941 fino al 2041, attraverso progetti di conservazione delle foreste con il World Wide Fund for Nature e di dimezzare le emissioni entro il 2030.

Schneider Electric, il principale consulente per l’approvvigionamento globale di energia rinnovabile aziendale, ha supportato VELUX nella selezione dei progetti e nelle loro negoziazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui