In Germania il primo tetto fotovoltaico (quasi) invisibile

643
tetto fotovoltaico
© Fraunhofer ISE / Foto: Sarah de Carvalho - Nell'ambito del progetto di ricerca "PVHide", un impianto fotovoltaico rosso mattone è stato integrato direttamente nel tetto di un edificio storico.

Dalla tecnologia MorphoColor® in Germania il progetto PVHide sta sperimentando un tetto fotovoltaico che regola il suo colore sull’ambiente circostante

Nel comune di Eppingen, in Germania, una nuova sperimentazione ha installato un tetto fotovoltaico color rosso mattone su un edificio storico: l’obiettivo è rendere l’impianto quasi invisibile, mimetizzandolo con le tegole di copertura.

Il pilota è stato realizzato nell’ambito del progetto PVHide: conta 224 moduli rivestiti con la tecnologia MorphoColor®. La potenza totale generata è di 66 kWp, che equivale al 90% della capacità dei pannelli tradizionali.

Il nuovo tetto fotovoltaico (quasi) invisibile

PVHide è un progetto del Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems ISE con AxSu Solar, società di produzione di moduli solari, alla società di sviluppo e consulenza INTERPANE e al comune di Eppingen.

L’obiettivo è lo sviluppo di un tetto fotovoltaico in grado di integrarsi perfettamente all’edificio che lo ospita attraverso l’applicazione di una particolare tecnologia che colora i pannelli senza l’utilizzo di inchiostri, vernici o pigmenti di alcun genere. Il meccanismo imita la natura perché si ispira a un effetto ottico tipico delle farfalle Morfo blu, che hanno nelle proprie ali una serie di scaglie in grado di riflettere solo una ristretta gamma di lunghezze d’onda, in particolare il blu iridescente che caratterizza questi piccoli animali.

Nei laboratori del Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems ISE gli scienziati sono riusciti a riprodurre questo meccanismo applicando gli elementi ri-progettati alla copertura in vetro dei pannelli fotovoltaici. Il processo è avvenuto sottovuoto e ha reso i moduli in grado di riflettere tre colori: il blu, il verde e il rosso, che è stato scelto per l’edificio della sperimentazione di Eppingen.

Già lo scorso anno c’era stata un’applicazione di questa innovazione con l’installazione di pannelli verdi decorativi sul tetto fotovoltaico del centro di ricerca per la realizzazione di celle solari ad alta efficienza del Fraunhofer.

“Il completamento dell’impianto pilota è un importante passo avanti per l’implementazione su larga scala di MorphoColor® – ha detto il dottor Thomas Kroyer, project manager presso Fraunhofer ISE – Dalla produzione delle lastre di vetro colorate, siamo stati in grado di migliorare notevolmente la nostra comprensione dell’ottica e della stabilità angolare dei colori. I nuovi moduli fotovoltaici rivestiti con MorphoColor® mostrano sempre il loro colore intenso, indipendentemente da dove li colpisca il sole”.