BayWa r.e. realizza il più grande impianto fotovoltaico galleggiante dell’Europa centrale

172
fotovoltaico flottante su acqua
Credit: BayWa re

ECOwind, filiale di BayWa r.e., insieme al fornitore austriaco di energia EVN, ha realizzato un impianto Floating-PV (solare galleggiante) da 24,5 MWp a Grafenwörth, in Bassa Austria.

Gl’impianti Floating-PV permetteno di trasformare gli specchi d’acqua inutilizzati in generatori di energia pulita. Il progetto a Grafenwörth è il quarto impianto Floating-PV più grande d’Europa, dopo i tre progetti situati nei Paesi Bassi, tutti costruiti da BayWa r.e.

L’impianto Floating-PV di Grafenwörth – di circa 14 ettari – è costruito sulla superficie dell’acqua in un’ex cava di sabbia e ghiaia su due laghi. Produrrà 26.700 MWh di elettricità verde all’anno e sarà in grado di alimentare circa 7.500 famiglie austriache.

Il progetto è stato costruito in modo particolarmente rapido, con 45.304 moduli solari installati in sole dieci settimane totali.

Benedikt Ortmann, direttore globale dei progetti solari di BayWa r.e., ha dichiarato: “Siamo nel decennio che conta. In qualità di leader di mercato nella tecnologia Floating-PV, BayWa r.e. crede che la stessa possa avere un ruolo importante nella rivoluzione dell’energia pulita. Siamo entusiasti di poter portare la Floating-PV in un numero sempre maggiore di Paesi, perché si tratta di una tecnologia in grado di dare una nuova funzione a superfici d’acqua altrimenti inutilizzate. Con questo progetto Floating-PV chiavi in mano, abbiamo apportato una serie di ulteriori miglioramenti ai nostri sistemi, già all’avanguardia nei progetti istallati nei Paesi Bassi. Insieme a EVN e alla nostra filiale austriaca ECOwind, siamo riusciti a realizzare l’impianto in tempi record, nel pieno rispetto dell’ambiente. La biodiversità e la sostenibilità sono per noi fattori di primaria importanza in tutti i progetti Floating-PV“.

Per garantire l’integrazione del progetto nell’ecosistema circostante, per diversi anni verranno condotte regolarmente ricerche sulla popolazione ittica ed esami della fauna locale di libellule.

Johann Janker, amministratore delegato di ECOwind, ha aggiunto: “A Grafenwörth, la sfida è stata quella di guidare le procedure di approvazione e le normative per questa nuova tecnologia fotovoltaica in Austria e di garantire una costruzione sicura, cosa che siamo riusciti a fare anche con un dislivello di 7 metri tra la superficie di montaggio e l’acqua. Oltre alla rapidità di installazione e alla facilità di manutenzione, il Floating-PV offre anche il vantaggio di una maggiore produzione di energia elettrica grazie all’effetto di raffreddamento dell’acqua, rendendo questa tecnologia una prospettiva molto interessante per i proprietari di terreni con corpi idrici inutilizzati“.

Compreso il progetto di Grafenwörth, BayWa r.e. ha installato in tutto il mondo 15 progetti Floating-PV per oltre 230 MW.