Wärtsilä fornirà un sistema di accumulo di energia da 100 MWh per il “net zero” del Regno Unito

165
accumulo su grande scala

Il gruppo Wärtsilä collaborerà con la società energetica SSE per fornire un sistema di accumulo di energia da 50 MW / 100 MWh a Salisbury, nel Wiltshire.

La batteria sarà la prima collegata direttamente alla rete di trasmissione dalla nuova divisione solare e batterie di SSE e supporterà l’accesso a un’energia pulita e affidabile, bilanciando l’intermittenza delle energie rinnovabili. L’ordine è stato fatto nell’aprile 2022 e il sistema dovrebbe diventare operativo nel settembre 2023.

La partnership segna un passo importante nel percorso del Regno Unito verso il net zero. Non solo è il primo progetto di batterie su scala di rete sviluppato da SSE, ma aiuterà anche il Regno Unito a potenziare lo stoccaggio di energia per raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi di energia rinnovabile.

Il sistema di accumulo di energia supporterà la rete nazionale del Regno Unito con servizi affidabili, fondamentali per bilanciare la produzione di energia rinnovabile durante il giorno. Lo stoccaggio dell’energia del Regno Unito è raddoppiato nell’ultimo anno, a dimostrazione della crescente importanza della flessibilità energetica, mentre il Regno Unito aumenta la sua capacità rinnovabile. Supportando SSE per aumentare la sua significativa ambizione nei sistemi di accumulo di energia, Wärtsilä consente a più consumatori di energia britannici di accedere a energie rinnovabili sicure, riducendo i costi e al contempo le emissioni di carbonio.

Kenneth Engblom, vicepresidente per l’Europa e l’Africa, Wärtsilä Energy, ha dichiarato: “Il Regno Unito può capitalizzare il suo enorme potenziale di energia rinnovabile costruendone di più in questo momento, ma lo stoccaggio di energia non deve essere trascurato: bilanciare efficacemente l’intermittenza delle energie rinnovabili è il parte mancante del puzzle del net zero. Se implementato correttamente, l’accumulo di energia consentirà alla rete di far fronte alle fluttuazioni della fornitura di energia rinnovabile e assicurerà che gli utenti finali dell’energia abbiano un’alimentazione sicura mentre passiamo a un’energia più economica e più pulita. Questo progetto è un grande momento per noi poiché aiutiamo uno dei più grandi attori energetici del Regno Unito a incrementare le energie rinnovabili e fornire a più consumatori britannici energia affidabile, a basso costo e pulita”.

Richard Cave-Bigley, Direttore di Solar and Battery di SSE, ha dichiarato: “Oggi è una pietra miliare per SSE costruire il nostro primo progetto di accumulo di batterie a Salisbury, ma è anche solo l’inizio di un gasdotto multi-GW di energia solare e progetti di batterie a venire… Lo stoccaggio della batteria ha un ruolo chiave da svolgere nell’aiutare il Regno Unito a decarbonizzare, garantendo di sfruttare al massimo i livelli crescenti di energia rinnovabile che entrano nella rete. SSE sta investendo 24 miliardi di sterline in questo decennio (circa 7 milioni di sterline al giorno) in infrastrutture a basse emissioni di carbonio di questo tipo e siamo lieti di lavorare al fianco di Wärtsilä per fornire i servizi di bilanciamento e flessibilità di cui abbiamo bisogno per aiutare il Regno Unito a raggiungere lo zero netto”.

Wärtsilä sta attualmente installando sistemi di accumulo di energia di dimensioni simili in tutto il Regno Unito, a dimostrazione del loro impegno a sostenere più energie rinnovabili e ad aiutare il Regno Unito a raggiungere i suoi obiettivi di decarbonizzazione. La capacità di stoccaggio dell’energia dovrà aumentare drasticamente a 18 GW entro il 2035 per gestire la transizione, secondo i modelli previsionali di Wärtsilä.

Il progetto includerà GridSolv Quantum di Wärtsilä, un sistema di accumulo di energia completamente integrato, modulare e compatto, nonché la piattaforma energetica digitale GEMS, il sofisticato software di gestione dell’energia di Wärtsilä.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui