Azienda cinese lancia nuovi pannelli solari fotovoltaici in Kenya per aumentare il tasso di elettrificazione

268
nairobi kenya
Credit: Nairobi, Pixabay

L’azienda cinese JinkoSolar ha lanciato il suo ultimo pannello solare fotovoltaico Tiger Neo con una capacità compresa tra 410 MW e 620 MW nel mercato keniota, per aumentare i tassi di elettrificazione nel paese.

Sammy Borothi, responsabile dello sviluppo aziendale di JinkoSolar-Africa subsahariana, ha affermato a Nairobi, la capitale del Kenya, che il Tiger Neo è ideale sia per uso domestico che industriale.

“Il pannello solare implementa la tecnologia più recente per garantire che il Kenya possa sfruttare le sue abbondanti risorse di energia solare per colmare il divario elettrico”, ha affermato Borothi.

Tiger Neo produce oltre il 3% in più di energia rispetto ai pannelli solari convenzionali, pur mantenendo una resistenza al deterioramento maggiore nel tempo, ha rivelato Borothi. “La motivazione principale dietro lo sviluppo di pannelli solari più potenti come Tiger Neo è di ridurre il costo dei parchi solari su scala industriale e, in definitiva, i prezzi dell’elettricità”.

L’azienda cinese ha iniziato la fornitura di pannelli fotovoltaici per 55 MW, alla centrale solare Garissa nel Kenya orientale. Si stima che la centrale solare di Garissa, messa in servizio nel 2019, sia la più grande dell’Africa orientale e centrale.

Titus Koech, responsabile del servizio tecnico di JinkoSolar Kenya, ha affermato che i nuovi pannelli solari svolgeranno un ruolo importante nella promozione dell’elettrificazione rurale in Kenya e nell’Africa orientale in generale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui