Il Piemonte primo in Italia per fotovoltaico

57
piemonte fotovoltaico
User:Bourrichon - fr:Bourrichon), CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Piemonte da record: la regione è la prima in Italia per la produzione di energia proveniente dal fotovoltaico

Secondo una ricerca dell’Associazione dei consumatori e produttori di energie rinnovabili (Aceper) il Piemonte è la prima regione italiana per la produzione di energia proveniente dal fotovoltaico. L’indagine è stata condotta su un campione di più di 5.000 impianti di energia solare in tutto il Paese e ha posto la regione in vetta alla classifica per la produzione da fotovoltaico e al terzo posto per “virtuosità” degli impianti, cioè per il rapporto tra energia attesa in termini di produzione ed energia effettivamente prodotta.

Secondo Matteo Marnati, Assessore regionale all’Ambiente e all’Energia, il percorso virtuoso intrapreso dal Piemonte potrà garantire altri traguardi: “siamo solo all’inizio di un percorso che ci porterà a triplicare questo dato entro il 2030”. Marnati ha definito gli esiti della ricerca di Aceper  “un risultato che fotografa una realtà già improntata allo sviluppo delle fonti rinnovabili, che sarà ulteriormente implementato dalle azioni che abbiamo avviato per il raggiungimento degli obiettivi europei al 2030. Si è iniziato con l’approvazione, il 15 marzo scorso, del Piano Energetico Ambientale, articolato su quattro direttrici fondamentali: sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili, riduzione dei consumi energetici, sviluppo della green economy e definitiva affermazione di un modello di generazione distribuita, che favorirà in particolare lo sviluppo delle comunità energetiche. Un modello che consentirà, in parallelo al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Agenda 2030, anche per raggiungere il più possibile l’autonomia energetica”.

Uno dei cardini della politica regionale sull’energia sono le comunità energetiche: il Piemonte è infatti la prima regione che ha avviato questo tipo di sperimentazione approvando una legge regionale ad hoc che, dal dicembre 2020, ha introdotto disposizioni e una serie di incentivi volti a stimolare la nascita di sistemi collettivi improntati all’autoconsumo di energia prodotta a partire da fonti rinnovabili. In questo momento è attiva una sperimentazione di comunità energetiche in quattro aree regionali che sta avendo molto successo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui