RES4Africa dà il via alle sue iniziative dedicate al Green Hydrogen

25
res4africa idrogeno

La Fondazione mira a creare uno spazio per un dialogo strutturato con i suoi membri e partner, ospitando appuntamenti di discussione periodici dedicati all’idrogeno verde, e relative attività di advocacy e analisi 

La Fondazione RES4Africa sta compiendo importanti passi avanti per aumentare le proprie competenze e sforzi operativi dedicati al settore dell’idrogeno verde in Africa . Questo obiettivo viene perseguito principalmente attraverso l’organizzazione di un gruppo di lavoro operativo, che si riunisce periodicamente e vede la partecipazione di esperti della rete associativa di RES4Africa: Enel Green Power, Prysmian, Afry, PwC, RINA, GME, CESI, BFP , Siemens Gamesa e Soltec . Il gruppo di lavoro risponde alla necessità di promuovere la conoscenza, capacità tecniche e umane, stimolando al contempo la creazione di partenariati multi-stakeholder per analizzare lo status quo del settore dell’idrogeno verde africano e formulare proposte di advocacy specifiche.  

Green Hydrogen è stato visto come una possibile soluzione a molteplici problemi: decarbonizzare i settori difficili da elettrificare, consentire lo stoccaggio stagionale per migliorare la flessibilità dei sistemi elettrici e sostituire i materiali inquinanti nella produzione di sostanze chimiche, tra gli altri. L’idrogeno verde potrebbe quindi svolgere un ruolo importante anche nella transizione energetica, nella sicurezza e nello sviluppo economico dei paesi africani.

L’interesse di RES4Africa per l’idrogeno verde è arrivato dopo un primo rapporto sviluppato con PwC e intitolato Green Hydrogen In Morocco: Policy Recommendations to Implement the National Roadmap

Tra i paesi africani, il Marocco si distingue come pioniere nel continente, con la sua ambiziosa Roadmap nazionale, le sue capacità tecniche e lo sviluppo di progetti pilota. Tuttavia, diverse sfide devono essere superate per mettere in atto un mercato dell’idrogeno verde nel paese: la prima priorità è chiarire il ruolo dell’idrogeno verde nella strategia energetica del paese rispetto ad altre fonti energetiche e la sua strada verso il mercato; inoltre, il Marocco dovrebbe progettare e attuare una politica e un quadro normativo dedicati, integrati e coerenti , insieme a meccanismi di finanziamento, garanzie di origine e norme di sicurezza. Infine, è importante definire una chiara governance per lo sviluppo del mercato e del settore.

Il segretario generale di RES4Africa, Roberto Vigotti , ha osservato che “l’idrogeno verde è una tecnologia potente e promettente, con il potenziale di integrarsi perfettamente con altre fonti di energia rinnovabile, massimizzando al contempo l’impatto sociale, la creazione di posti di lavoro e la gestione efficiente delle risorse. Man mano che la discussione prende slancio e i governi nazionali avviano progetti specifici, RES4Africa sta investendo tempo e risorse per fornire un punto di riferimento stabile e affidabile nel dibattito sull’idrogeno verde”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui