Cero Generation chiude il finanziamento per il progetto agrivoltaico da 48 MW nel Lazio

170
nuovo progetto agrivoltaico

Grazie allo slancio del suo progetto fotovoltaico agricolo da 70 MW attualmente in costruzione in Italia, Cero, uno dei principali produttori di energia solare che opera in tutta Europa, ha annunciato la chiusura finanziaria di un ulteriore progetto agrivoltaico da 48 MW, sempre nel nostro paese.

Situato nel Comune di Montalto di Castro, provincia di Viterbo nel Lazio, l’impianto dovrebbe entrare in funzione entro la fine del 2023. Ciò porterà la capacità totale italiana a raggiungere i 133 MW, la maggior parte dei quali agrivoltaici , cosa che riflette il fermo impegno di Cero per l’innovazione e l’efficienza nell’uso del territorio.

Come secondo, degli impianti agrivoltaici su larga scala di Cero nel Paese, il progetto – noto come Castrum – produrrà energia pulita per la regione, migliorando anche la produzione alimentare sostenibile. Una volta completato, genererà abbastanza elettricità rinnovabile per alimentare l’equivalente di oltre 32.000 case, migliorando la qualità dell’aria ed evitando 28.000 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno. Oltre a ciò, almeno il 65% degli 87 ettari su cui sorge Castrum sarà utilizzato anche per colture agricole.

La co-localizzazione dell’ “agricoltura solare” (Agrivoltaico) e delle colture può fornire molti vantaggi. Può ottimizzare la produzione agricola riducendo il consumo di acqua, aumentando la disponibilità di luce e fornendo protezione dalle intemperie. L’efficienza complessiva dell’impianto solare fotovoltaico può anche essere aumentata, poiché l’integrazione agricola regola la temperatura del suolo, mantenendo i moduli più freschi.

Questo uso simultaneo di seminativi è un approccio sempre più importante per il raggiungimento di un futuro a zero emissioni. Il progetto rappresenta un passo significativo verso gli obiettivi dell’Italia di installare oltre 50 GW di solare fotovoltaico e ridurre le emissioni di carbonio del 60% entro il 2030 ma anche nella creazione di un sistema energetico sicuro per il Paese.

L’annuncio di oggi fa seguito alla chiusura finanziaria del progetto solare fotovoltaico agrivoltaico da 70 MW di Cero nella provincia di Latina all’inizio di quest’anno e si aggiunge agli oltre 1,5 GW di capacità solare fotovoltaica che l’azienda ha in fase di sviluppo in Italia.

Cero sta lavorando con l’appaltatore EPC Bester New Energy, che sta utilizzando subappaltatori locali durante la fase di costruzione di Castrum, portando posti di lavoro nell’area e sostenendo l’economia locale.

I ricavi del progetto sono sostenuti da un Power Purchase Agreement (PPA) a lungo termine con Centrica Energy Trading, che lo rende uno dei pochi project financing PPA in Italia e pone Cero in prima linea nel passaggio a progetti fotovoltaici senza sovvenzioni nella nazione. I PPA forniscono la certezza delle entrate per l’attività e offrono al consumatore finale l’accesso immediato ad un’energia pulita e meno costosa.

Marta Martinez Queimadelos, CEO, Cero Generation: “Siamo orgogliosi di espandere il nostro lavoro in Italia e di aiutare a portare avanti la transizione verde del Paese. Poiché la crisi climatica minaccia i sistemi alimentari, energetici e idrici globali, è imperativo cercare soluzioni che siano sicure, dinamiche e sostenibili. Sia producendo energia pulita che sostenendo l’agricoltura, progetti fotovoltaici come questo giocheranno un ruolo cruciale e siamo entusiasti di continuare a portare queste soluzioni innovative sul tavolo in tutta Italia e in Europa in modo più ampio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui