In Grecia la prima linea di fotovoltaico organico

243
fotovoltaico organico
Generazione di carica nel fotovoltaico organico -Chemist100906, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

A Salonicco, in Grecia, verrà avviata la prima linea di produzione al mondo di fotovoltaico organico stampato

La Grecia ospiterà la prima linea di produzione di fotovoltaico organico stampato al mondo. Il fotovoltaico di terza generazione roll-to- roll verrà realizzato a Salonicco attraverso un finanziamento europeo del programma Horizon, con un progetto “Flex2Energy” cui partecipa anche il nostro Paese.

La prima linea di fotovoltaico organico stampato al mondo sarà a Salonicco

La prima linea di fotovoltaico organico stampato per l’edilizia al mondo sarà a Salonicco, in Grecia. La produzione verrà avviata grazie a 21 milioni di euro provenienti dal progetto europeo Flex2Energy, finanziato dal programma Horizon Europe. Capofila dell’iniziativa è Organic Electronic Technologies (OET), una società greca, ma la produzione sarà condotta grazie alla collaborazione di diverse realtà prevenienti da sette paesi, UE tra i quali c’è anche l’Italia, che hanno messo a disposizione le proprie competenze e il proprio patrimonio di innovazione tecnologica.

Il progetto ambisce a produrre in scala e commercializzare una delle tecnologie solari più recenti e dal potenziale più elevato per verificarne le applicazioni in edilizia e agricoltura.

L’avvio di una produzione su larga scala

Il fotovoltaico organico stampato è una tecnologia ultra leggera, molto flessibile, economica da produrre e facile da riciclare: sembra troppo perfetto e infatti ci sono una serie di gap da risolvere, cui il progetto su Salonicco potrebbe rispondere. Si tratta della tecnologia con l’efficienza di conversione più bassa tra quelle che utilizzano semiconduttori organici. Se l’aumento della resa in laboratorio è una competenza ormai acquisita, occorre traghettarlo su scala commerciale mantenendo i moduli stabili e l’efficienza costante.

Da questo punto di vista, i ricercatori OET sembrano essere sulla buona strada. Il team di ricerca e sviluppo ha infatti creato una cella di fotovoltaico organico a singola giunzione che utilizza un polimero stampato roll-to roll: il modulo è in grado di convertire il 7,4% della luce in elettricità.

Attraverso la stampa roll to roll è possibile garantire un’alta produttività agli impianti e, soprattutto, si possono realizzare dispositivi di qualsiasi tipo, forma, dimensioni e colori.

L’obiettivo di OET adesso è avviare la produzione su larga scala per inondare il mercato europeo a partire dalla città greca.