First Solar: scegliere di ridurre l’impatto è un vantaggio

219
first solar impinato fotovoltaico a basso impatto ambientale
Asurnipal, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

First Solar, Inc., azienda americana leader nel settore della tecnologia solare, ha annunciato oggi di aver pubblicato il suo Rapporto sulla sostenibilità 2022 che evidenzia i suoi continui progressi nel settore ambientale, sociale e di governance (ESG).

L’unica azienda con sede negli Stati Uniti che è tra i dieci maggiori produttori di energia solare al mondo, produce i moduli solari fotovoltaici (FV) in modo responsabile con l’impronta di carbonio e idrica più bassa, e il tempo di ritorno dell’energia più rapido di qualsiasi tecnologia fotovoltaica disponibile oggi in commercio.

“Mettendo la responsabilità al centro della nostra attività e investendo in innovazione e scalabilità, First Solar è un esempio di come il solare può essere competitivo senza compromettere principi e finalità”, ha affermato Mark Widmar, amministratore delegato di First Solar. “Abbiamo costantemente dimostrato che l’approccio solare ad ogni costo, che chiude un occhio sui costi umani e ambientali della produzione fotovoltaica, non deve essere la norma e che il solare responsabile è ora un fattore di differenziazione competitivo”.

I punti salienti del rapporto di sostenibilità 2022 di First Solar includono:

– Una riduzione del 13% anno su anno dell’intensità delle emissioni di gas serra. L’azienda rimane sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo scientifico di ridurre le sue emissioni assolute di gas serra di scopo 1 e 2, da una linea di base del 2008, del 34% entro il 2028 e di emissioni nette zero entro il 2050 in linea con la limitazione delle temperature globali a 1,5 gradi Celsius.
– Una riduzione dell’8% su base annua dell’intensità energetica di produzione e una riduzione cumulativa dell’intensità energetica di produzione per watt del 65% dal 2009. L’intensità energetica di produzione di First Solar include tutti i processi, dall’inizio del processo di produzione al modulo finito. L’azienda ha fissato l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica globale per watt prodotto del 74% entro il 2028, da una linea di base del 2009.
– Una riduzione del 32% su base annua di acqua di produzione e una riduzione del 78% dal 2009. Le iniziative di riciclaggio dell’acqua hanno consentito di risparmiare oltre 268 milioni di litri d’acqua nel 2021. Dopo aver superato un precedente obiettivo di impiego dell’acqua sette anni prima, First Solar ha stabilito un nuovo obiettivo di una riduzione dell’87% dell’uso di acqua per watt rispetto al valore di riferimento del 2009.
– Una riduzione dell’8% su base annua della produzione dei rifiuti e una riduzione del 55% dal 2012.
– Un aumento del 4% delle donne nelle posizioni dirigenziali rispetto al 2020. Il consiglio di amministrazione di First Solar è diversificato per il 33% e la società è stata riconosciuta come “azienda 3+” da 50/50 donne, per avere almeno tre donne nei consigli di amministrazione.

All’inizio di quest’anno, First Solar ha annunciato che il suo complesso di produzione integrato (con una filiera quasi tutta controllata dal marchio: dal wafer al modulo) da 2,7 gigawatt (GW)CC in Ohio, ha ottenuto lo status “platinum” nel processo di verifica convalidato (VAP) della Responsible Business Alliance (RBA), fornendo un’ulteriore convalida di partner responsabile, ai clienti con cui collabora. Platinum è la valutazione più alta possibile assegnata al completamento di un VAP completo, considerato lo standard leader per la verifica della conformità in loco e audit sociali e ambientali efficaci e condivisibili tra i settori.

L’impianto First Solar nell’Ohio nord-occidentale è il più grande complesso di produzione di moduli fotovotaici dell’emisfero occidentale. La società sta investendo 680 milioni di dollari nella costruzione di una terza fabbrica che amplierà il complesso di una capacità annua di 3,3 GW. La nuova struttura dovrebbe essere messa in servizio nella prima metà del 2023 e quando sarà pienamente operativa aumenterà la generazione di energia pulita dell’azienda nell’Ohio fino a una capacità annua totale di 6 GW, che si ritiene lo renda il più grande complesso di produzione di solare verticale completamente integrato, al di fuori della Cina .

Oltre ai suoi impianti di produzione in Ohio, First Solar gestisce anche stabilimenti in Vietnam e Malesia e sta costruendo un nuovo stabilimento da 3,3 GW in India che dovrebbe essere messo in servizio nella seconda metà del 2023. Con l’espansione di First Solar negli Stati Uniti e India e l’ottimizzazione della sua flotta esistente, l’azienda prevede che la sua capacità di produzione raddoppierà a 16 GW nel 2024.

Guarda tutto il report di sostenibilità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui